La Cultura e' una chiave per guarire da molti mali (Alan Davìd Baumann)
Nessuna cultura puo' vivere se cerca di essere esclusiva (Mahatma Gandhi)
Cultura: l'urlo degli uomini in faccia al loro destino (Albert Camus)
Cultura e' quella cosa che i piu' ricevono, molti trasmettono e pochi posseggono (Karl Kraus)
L'origine della cultura e' il poter raccontare cio' che si e' vissuto e cio' che si conosce: e' comunicazione (Alberto Salza)
Se una cultura e' viva e vitale, essa e' anche in grado di avviare un processo di mutuo scambio e di reciproca comprensione con l'identita' altrui che venga ad abitarla (Bruno Forte)
Per me "cultura" significa creazione di vita (Cesare Zavattini)

In & Out


Comunicazione On-line

EuropEva 192020

Il primo progetto della Fondazione. La Memoria ha date certe o presunte, ma non deve avere fine. L'insegnamento può venire da tempi lontani ma spetta a noi tramandarlo, magari adattandolo alla nostra epoca. Tramandare significa non soltanto appropriarsi delle proprie origini culturali, ma "utilizzarle" per non ripetere o per trovare più facilmente una via di fuga o di ribellione.

Il progetto EuropEva 192020 ripercorre, in occasione dei 100 anni dalla sua nascita, la vita personale ed artistica della pittrice Eva Fischer, attraverso i paesi trascorsi lungo la vita e la professione. A causa del Covid-19, non abbiamo potuto creare tutte le manifestazioni volute tranne una, proprio in tempo prima della chiusura degli spazi. Abbiamo esposto alcune opere di Eva - quelle concernenti la Shoah - presso la Università di Roma Tre, per il Giorno della Memoria 2020.  In quest'occasione è stato presentato il video "1920-1945 - I Colori della Shoah".

Nonostante la pandemia, il lavoro in remoto è continuato e per la Giornata Europea della Cultura Ebraica che quest'anno aveva la tematica dei "Percorsi Ebraici", abbiamo creato tre video: i percorsi di vita di Alberto Baumann, quelli di Eva Fischer e "Pitigliano - Yerushalaim Haktana", che siamo andati a presentare presso la Sinagoga-Museo della "Piccola Gerusalemme".

Il progetto EuropEva 192020 è continuato anch'esso in remoto ed abbiamo "festeggiato" i 100 anni dalla nascita di Eva il 19 novembre, con un concerto-video sotto l'egida della ADEI-WIZO - che ha festeggiato anch'essa nel 2020 il primo secolo - dal titolo

100 anni a tempo di musica